Prima infanzia

Dalla consapevolezza, ormai suffragata da numerose analisi scientifiche, di come i primi anni di vita del bambino abbiano conseguenze molto rilevanti sul suo futuro si è deciso di iniziare un progetto che vuole combattere la dispersione scolastica (di cui la disfunzione relazionale è stata identificata essere uno dei fattori determinanti), dando vita ad iniziative specifiche sulla prima infanzia.

La nascita di un figlio e i primi anni della sua vita rappresentano per una famiglia una fase, che può essere, di crisi evolutiva. È ben noto a tutti coloro che vivono il sociale che, laddove la famiglia presenti condizioni di grave difficoltà – solitudine, povertà culturale, povertà economica, povertà relazionale – se non si attivano meccanismi riparativi, la trasmissione intergenerazionale delle carenze diventa inevitabile. Nell’ultimo periodo si sta diffondendo un fenomeno di crescente isolamento, colpendo anche chi non vive situazioni particolarmente gravi.

L'educazione familiare è fondamentale ed è la prima non soltanto in ordine di tempo, ma anche per rilevanza.

Nel nostro territorio, appaiono non diffuse a sufficienza le attività che agevolino le relazioni fra adulti e bambini, superando le problematiche generate dalla crisi della famiglia tradizionale e l’isolamento in cui i neo genitori si trovano spesso costretti ad operare. Questo può comportare conseguenze molto negative sulla loro capacità di gestire le relazioni coi figli, in particolar modo per quel che riguarda la dimensione affettiva.

Nel territorio sono presenti risorse e servizi, pubblici e privati, a favore della comunità, che a volte restano isolati, non riuscendo a comunicare tra di loro né a promuovere i servizi stessi. I genitori, in particolare, possono trovarsi a intraprendere il difficile compito di crescere un figlio senza avere la possibilità di confrontarsi con personale appositamente preparato nella valorizzazione delle risorse e delle competenze genitoriali, presenti ma non sempre esplicitate. L'azione vuole quindi aiutare la comunità a prendere nuovamente coscienza e intervenire sulle difficoltà e sui problemi che i genitori affrontano nel difficile percorso di accompagnamento dei figli alla vita adulta, valorizzando l’apporto dei genitori e accompagnando le famiglie a realizzare processi di co-apprendimento tra famiglie e con professionisti/istituzioni.

I PROGETTI

PRIMA RETE

INSIEME SI PUÓ

@infanziaingioco